Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog

Perle fini - Perle naturali - I pescatori di perle

Pubblicato il da Netperla

Pescatori di perle - Le perle fini - Le perle naturali

Traduzione dell'articolo sulle perles fini pubblicato dal sito di informazioni di France24 :

L’ancestrale pesca delle perle riemerse dal Golfo :image001image003

   
 Per molto tempo trascurata a vantaggio dell'attività lucrativa del petrolio, la pesca delle perle naturali riprende dopo qualche anno i suoi diritti nei paesi del Golfo Persico. Il nostro osservatore del Kuwait ci fa prendere il largo coi suoi pescatori di gioielli.

Storicamente, le migliori perle naturali del mondo provengono dal golfo Persico, e in particolare dall’isola di Bahrain. Le perle di questa regione si caratterizzano per un lustro eccezionale dovuto al mescolarsi dei corsi d'acqua dolce e d'acqua salata presenti nel Golfo.

All'inizio del XX° secolo, la scoperta di enormi giacimenti di petrolio nel Golfo e la concorrenza delle Perle di coltura Giapponesi hanno messo fine a questa attività ancestrale.

Da qualche anno, diversi paesi del Golfo hanno ridato vita a questa pesca tradizionale. Il Qatar celebra questa tradizione durante la settimana culturale che organizza ogni anno. Il Kuwait ha, quanto a lui, creato il comitato del patrimonio marittimo incaricato di riprodurre il percorso tradizionale dei pescatori di perle. E il Bahrain ha vietato l’importazione delle perle di coltura e ha deposto la sua candidatura per iscrivere la pesca delle perle sulla lista del patrimonio mondiale dell’Unesco.

   Foto: Mohammad al-Saleh, nipote di un pescatore di perle e fotografo in Kuwait.

  Il ritorno dei pescatori di perle in Kuwait 
 

"Nel passato, il viaggio dei pescatori di perle durava quattro mesi"
      
Nell'estate 2008, mi sono recato a Ras Salimiya, nei bordi del Golfo Persico, per incontrare i sommozzatori che rientravano dalla pesca alle ostriche. Il comitato del patrimonio marittimo del Kuwait organizza ogni anno un viaggio che dura circa un mese.
Una volta sulla terra ferma, i sommozzatori hanno esposto i loro raccolti mostrando al pubblico le tecniche di apretura delle ostriche. Questa operazione è nota sotto il nome di 'falg almahar' e ha generalmente luogo in mare aperto un po' prima dell'arrivo del 'tawach', il commerciante di perle che stima a bordo la qualità e la dimensione delle perle e negozia il miglior prezzo.

Questa tradizione secolare ha i suoi rituali e la sua terminologia. Nel passato, il viaggio dei pescatori di perle durava quattro mesi. Il giorno della partenza, denominato 'dacha', ed il giorno del ritorno, 'gofal', sono numerose le famiglie dei pescatori sul molo. Ma solo il 'nahham' accompagna i pescatori durante il loro lungo viaggio. Per distrarli, egli intona dei canti di marinai che richiamano le prodezze dei pescatori, i pericoli del mare e la nostalgia dei propri cari e della patria."
 
 Testimonianza di Mohammad al-Saleh, nipote di un pescatore di perle e fotografo in Kuwait.
 
 "Falg almahar" ovvero l'apertura delle ostriche in Qatar
     image006-copia-1.jpg


image007.jpg

 

image009.jpg

 

image011.jpg


 
Foto: Mohammad al-Saleh
 
  Le perle naturali del Bahreïn

    

  image015.jpg

image018.pngimage019.jpgimage021.jpg

Netperla.com è il vostro specialista di gioielli in perle di coltura e in particolare delle sublimi perle  nere di Tahiti :
 
Perle di coltura

Pendenti perle di Tahiti
 
Orecchini Perle di Tahiti
 
Collane Perle Akoya
 
 Gioielli in perle di Tahiti

Perle nere di Tahiti
 
Netperla, vendita online di gioielli di perle : Tel. (+39) 02 320628888, Tel. 0033 6 28362130
 
 Mail: informazioni@netperla.com

Netperles e Interpearls
 BP 10044
 06113 Le Cannet Cedex - FRANCIA

 

 

I pescatori di perle : Moretti Valentina

 

 

Condividi post

Repost0