Perle di coltura - Perle naturali

Pubblicato il da Netperla

Le perle sono stimate per la loro bellezza e rarità da più di quattro
mila anni.

Dalla Cina, dall'India e dall'Egitto, alla Roma imperiale, al mondo
arabo, alle tribù, alle culture indigene americane e ovunque in tutto il
mondo e in tutta la storia documentata, gli uomini hanno apprezzato
queste gemme uniche ancor più di ogni altra pietra o gemma.

La perla è l'unica gemma che nasce e si sviluppa all'interno di un
organismo vivente. Alcune perle si formano nelle ostriche o molluschi,
quando una sostanza estranea (il più delle volte un parassita - non un
granello di sabbia), si introduce nel guscio del mollusco, penetrando
nel tessuto molle del mantello, e insediandosi verso l'alto delle
cellule epiteliali. In reazione all'irritazione, le cellule epiteliali
fanno come una sacca (nota come sacca perlifera), che secerne una
sostanza cristallina chiamata nacre o madreperla, la stessa sostanza che
compone l'interno del guscio di un'ostrica; la nacre si accumula in
strati sovrapposti intorno all'irritante, formando la perla.

Ci sono circa 8.000 diverse specie di molluschi (molluschi bivalvi), di
cui solo circa 20 tipi sono in grado di produrre perle.



Le perle naturali, o perle fini, sono sempre state estremamente rare e preziose.
Dal momento che gli strati di madreperla tendono a ricoprire l'irritante
conservandone la forma irregolare originale, le perle naturali, o perle
fini, di forma rotonda o sferica sono rarissime, e quindi sono molto
ricercate. La maggior parte delle perle fini sono perle di forma
irregolare. Solo una piccolissima percentuale tra le ostriche produrrà
una perla.

Tra le perle che sono prodotte, solo poche si svilupperanno ad una certa
dimensione, ad una certa forma, e con un colore adatto per poter creare
un gioiello, e solo una piccola parte di queste perle saranno raccolte
dagli esseri umani. Si ritiene generalmente che solamente un'ostrica su
diecimila produrrà naturalmente una perla di qualità gemma degna dei più
bei gioielli di perle. Ovviamente, se ci basassimo soltanto sulla
natura, il possesso di perle sarebbe ancora riservato solo per le
persone più ricche del mondo, e l'ostrica che produce perle sarebbe sul
punto di estinguersi a causa delle troppe raccolte.

Poiché le perle sono considerate come delle gemme da una gran parte
della popolazione mondiale, e questo vale da migliaia di anni, questo
interesse ha portato allo sviluppo delle perle coltivate o perle di coltura.

Verso la fine del XIX° secolo e l'inizio del XX° secolo, tuttavia,
alcuni ricercatori giapponesi hanno scoperto un metodo per indurre delle
ostriche in allevamento a produrre perle così come succede in natura. In
sostanza, la tecnica prevede l'innesto di una sostanza estranea, o
nucleo, nel tessuto delle ostriche o dei molluschi, e rimmergendo le
ostriche o i molluschi in mare, permettendo così di sviluppare una perla
naturalmente. Questa pratica era già diffusa per le perle Mabe.

Kokichi Mikimoto perfezionò la tecnica per stimolare artificialmente lo
sviluppo di perle rotonde nelle ostriche Akoya, ricevendo un brevetto
per questa tecnologia nel 1916.

Sebbene brevettata nel 1916, questa tecnica da allora è stata
migliorata e intensamente utilizzata in tutto il mondo e non è più
utilizzata soltanto per le perle Akoya, ma anche per le
perle di acqua dolce, o perle di fiume, e per perle nere di Tahiti e le
perle Australiane dei mari del sud.



La scoperta di Mikimoto ha aperto le porte ad una importante attività
industriale delle perle, grazie alla quale le
perle potevano essere coltivate come una coltura agricola, molto più che
semplicemente pescate. Le perle coltivate sono oggi prodotte in quantità
tale che chiunque può averne. Il business delle perle coltivate ha oggi
superato di gran lunga quello delle perle fini. Anche se esiste sempre
un mercato delle perle raccolte casualmente durante la pesca, diventa
sempre più difficile trovare queste perle, che vengono vendute all'asta
per centinaia di migliaia di dollari. Oggi, acquistare una collana di
perle in qualsiasi negozio nel mondo significa acquistare una collana di
perle coltivate.

Netperla è il vostro specialista in perle di coltura su Internet, vi troverete:
  
  Pendenti in perle di Tahiti
 Orecchini in perle di Tahiti
  Collane di Perle di Tahiti
  E tutti i gioielli di perle di Tahiti  in catalogo o anche su misura
  
  Ma anche:
  
  Dei gioielli in perle coltivate  come:
  Collane in perle di acqua dolce  tra le più belle raccolte
 Collane di perle Akoya  di qualità alta gamma
  Collane di perle Australiane , le favolose perle bianche dai riflessi argentati o dorati dai riflessi del sole.
  
  Netperla, BP 10044
  06113 Le Cannet (France)
  Tel. (+39) 06 99369791
  
   Fax: (+33) 04 92 94 87 56

Siete residenti in Svizzera o vorreste recapitare dei doni in perle ai vostri cari in Svizzera?
Netperla ha pensato anche a Voi, e ha messo a disposizione il nuovo sito www.netperles.ch <http://www.netperles.ch>  di Vendita di perle di coltura in Svizzera,  in 4 lingue , dove i prezzi sono esposti in Franchi Svizzeri e la TVA non è applicata per le consegne in Svizzera.
Visitate   http://www.netperles.ch" o scrivete a contact@netperles.ch

 

Perle di coltura - Kokichi Mikimoto
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post